Vellutata di zucca

Vellutata di zucca

La zucca è poverissima di calorie ma ricchissima di vitamina A e se pur in quantità minori, anche di magnesio e fosforo.

Ottimi e salutari anche i suoi semi, ricchi di zinco contrastano in modo efficacie gli eczemi della pelle, quindi sgranocchiarli tostati oltre ad essere una vera delizia, sono anche alleati della nostra pelle…

In cucina con la zucca ci si può davvero sbizzarrire…risotto alla zucca, zucca al forno, polpettine di zucca e che dire della calda piacevole avvolgente e morbida vellutata?

Una vera delizia ideale nelle fredde serate d’autunno…e l’autunno in effetti è la sua stagione ma io che ne vado ghiotta la congelo e la uso un pò tutto l’anno…mangiata tiepida, la vellutata è sempre ottima…

Vediamo cosa ci occorre per prepararla…

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

600 grammi di zucca

2 patate

1 spicco d’aglio (facoltativo)

qualche rametto di rosmarino

olio extra vergine

50 grammi di burro

sale e pepe q.b.

2 cucchiai abbondanti di panna da cucina

una manciata di formaggio grana

4 fette di pancarrè per i crostini di pane (facoltativo)

un cucchiaino di origano per i crostini

PROCEDIMENTO

Dopo aver tagliato a dadini la polpa di zucca e le patate, (se i dadini sono più piccoli risparmierete tempo in cottura…se invece non avete pazienza di farlo, tagliate la polpa grossolanamente), versateli in una pentola dove avrete già fatto sciogliere il burro e rosolato lo spicco d’aglio…

Lasciate insaporire qualche minuto e poi aggiungete il rosmarino tritato e coprite con dell’acqua calda o meglio ancora del brodo vegetale se ne avete…

Lasciate cuocere fino a quando la zucca e le patate sono morbide…

Salate e pepate, togliete lo spicco d’aglio, aggiungete la panna, mescolate bene, togliete dal fuoco e frullate bene il tutto…se fosse troppo denso aggiungete un pochino d’acqua o di brodo o al contrario, se fosse troppo liquido, lasciate addensare un po sul fuoco…

Tenete presente che la consistenza della vellutata è simile allo yogurt, ma aggiustatela in base al vostro gusto…se però gradite consumarla accompagnata da crostini dorati, vi consiglio di non farla addensare troppo…

CROSTINI

Se avete voglia di farli, sono molto semplici da fare basta avere delle fette di pancarrè, tagliatele a strisce di un centimetro circa e poi a cubetti… metteteli in una teglia con dell’olio extra vergine di oliva, spolverate con un cucchiaino di origano, un filo d’olio e passate in forno caldo a 180/200 gradi per pochissimo tempo…dovranno solo dorare…

Trasferite la vellutata nei piatti, se volete versate un filo d’olio, una spolverata di formaggio grana e se volete aggiungete i crostini…

Buon appetito…