Fare la pasta fresca è sicuramente uno dei gesti d’amore più belli che possiamo fare per i nostri cari esattamente come facevano le nostre nonne e le nostre mamme per noi.

Possiamo davvero sbizzarrirci nei formati ed è sana e genuina.

L’aggiunta di uova la rende un alimento completo ma non più calorico della pasta secca, sicuramente però aggiungiamo colesterolo che possiamo sottovalutare se mangiamo la pasta fresca all’uovo saltuariamente e la utilizziamo come un buon piatto unico.

A suo favore c’è da dire che è un alimento a basso indice glicemico ed è adatta a chi pratica sport perché rilascia energia a lungo termine.

La ricetta base per la pasta fresca all’uovo è semplicissima…

INGREDIENTI PER 4/5 PERSONE

400 grammi di farina 00

3 uova (la pasta emiliana ne prevede 1 ogni etto di farina ma io mi trovo bene così)

un pizzico di sale

PROCEDIMENTO

Versate la farina su una spianatoia e formate un buco al centro dove aggiungerete le uova, un pizzico di sale e battete con una forchetta. Dopodiché iniziate ad incorporare la farina sempre mescolando…Quando le uova saranno state assorbite dalla farina iniziate ad impastare a mano energicamente per almeno dieci minuti.

Ora formate una palla che dovrà risultare liscia e omogenea, copritela con un canovaccio umido e lasciate riposare per una mezz’ora…

Tagliatene un pezzetto e coprite subito l’altra per non farla seccare.

Se avete una macchina per la pasta sarete avvantaggiati se no dovete tirarla a mano con il mattarello…infarinate in ogni caso il pezzo di pasta e passatelo nel rullo della macchina iniziando dal numero più grande andando mano a mano a scalare fino a raggiungere lo spessore che vi sembra giusto… cioè fino al penultimo spessore in genere.

La sfoglia è praticamente pronta…da qui sta alla vostra fantasia e al vostro gusto…se ritagliate la sfoglia in quadrati o rettangoli potete fare dei fogli per le lasagne…o per fare dei buonissimi cannelloni, dei ravioli…o passare la sfoglia nella macchina nell’apposita cavità per fare delle tagliatelle…

Se siete alle prime armi e l’impasto vi sembra un pò duro, aggiungete un pochino d’acqua, ma veramente poca giusto quel tanto da permettervi di lavorare meglio.