loader image

Arancine di riso gustose

Arancine di riso gustose

Un piatto unico, direi inimitabile, completo e raffinato che necessita di alcune ore di preparazione ma che ci riempie di soddisfazione…sono gli arancini o arancine…in Sicilia stessa,( la loro patria), vengono chiamati in modi differenti. Io onestamente non mi dilungherei su questo, perché comunque vogliamo chiamarle, queste ” polpette di riso”,( passatemi il termine), sono favolose.

Le arancine (io le ho chiamate così), sono a dir poco un piatto unico, poiché c’é il riso, le uova, la carne, il pomodoro, i piselli…insomma sono molto sostanziose, quindi é vero che ci vuole un pò di tempo per la loro preparazione, ma é anche vero che, se decidete di stupire i vostri ospiti con le arancine, potete prepararle come piatto unico, seguite solo da una bella insalata e da una macedonia di frutta o da un fresco gelato alla frutta…

Ingredienti per 4 persone

Per il ragù

1 carota

1 gambo di sedano

mezza cipolla

300 grammi di carne mainata

200 grammi di salsiccia senza pelle

150 grammi di piselli (freschi o in scatola)

mezzo bicchiere di vino rosso

1 bottiglia di passata di pomodoro

olio extra vergine di oliva

sale q.b.

Per il risotto

400 grammi di riso

30 grammi di burro

un pizzico di sale

1 bustina di zafferano (facoltativo)

1 tuorlo d’uovo

1 uovo intero

una manciata di parmigiano

Per la pastella

400 grammi di farina 00

1 pizzico di sale

1 uovo

Procedimento per il ragù

Tritate finemente la carota, il sedano e la cipolla e rosolate le verdure in un due cucchiai di olio extra vergine di oliva. Poi, aggiungete la carne e la salsiccia sbriciolata e fate rosolare bene. Aggiungete il vino rosso e fate evaporare…

Unite la salsa di pomodoro, un pizzico di sale e un bicchiere d’acqua e fate cuocere per circa 30 minuti a fuoco moderato, poi, unite i piselli e fate cuocere ancora per circa 10 minuti e comunque fino ad ottenere un ragù abbastanza ristretto. Poi tenete da parte e preparate il risotto.

Procedimento per il risotto

Fate bollire circa 1 litro d’ acqua ed aggiungete un pizzico di sale e il riso. Mescolate, aggiungete lo zafferano e coprite con un coperchio. Girate ogni tanto e spegnete il fuoco non appena vedrete l’acqua che é stata completamente assorbita dal riso. Togliete la pentola dal fuoco ed aggiungete il burro mescolando bene per farlo assorbire bene dal riso. Quando il riso é leggermente meno caldo, unite le uova e il parmigiano e mescolate bene.

Procedimento per la pastella

Mettete la farina in una ciotola, un pizzico di sale ed unite poco per volta l’acqua, sempre mescolando per non fare formare grumi.

Aggiungete l’uovo sbattuto e mescolate bene il tutto.

Per assemblare le arancine

Pane grattugiato q.b.

1 mozzarella a cubetti o 60 grammi di fontina o di altro formaggio tagliato a cubetti

abbondante olio per friggere

Ora che abbiamo preparato tutto, tenete una boulle con dell’acqua a portata di mano per non farvi attaccare il riso alle mani…

Prelevate una manciata di riso con le mani, dopo esservele bagnate con l’acqua, formate una palla e fatevi una conca al centro con le dita. Riempite il buco con un cucchiaino colmo di ragù, mettete un cubetto di formaggio che avete scelto e chiudete bene il foro con un pochino di risotto. Compattate bene la vostra arancina e sistematela su un piatto. Procedete così fino ad esaurimento del risotto… Mi raccomando, bagnatevi sempre le mani prima di prelevare il risotto…

Ora passate una arancina alla volta prima nella pastella (aiutatevi con un cucchiaio per non sporcarvi troppo e non creare disordine), e poi nel pane grattugiato che dovete fare aderire perfettamente con le mani. Procedete così fino all’ultima arancina…non esitare a cambiare spesso il pane grattugiato quando si sporcherà con la pastella…

Fate scaldare abbondante olio per friggere in una padella non troppo larga, infatti, dovete fare friggere massimo tre, quattro arancine alla volta…

Fatele dorare molto bene, poi fatele scolare su carta cucina e servite subito…

Farete un figurone…vi sentirete ricompensate della fatica fatta…

Potete preparale anche in anticipo e poi farle friggere all’ultimo…buon appetito…